giovedì 17 novembre 2011

La parabola del ranocchio sordo

C'era una volta una gara di ranocchi.
L'obiettivo era arrivare in cima a una gran torre.
Si radunò molta gente per vedere e fare il tifo per loro.

Cominciò la gara.
In realtà, la gente probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima, e tutto quello che si ascoltava erano frasi tipo:
"Che pena!!! Non ce la faranno mai!".

I ranocchi cominciarono a desistere, tranne uno che continuava a cercare di raggiungere la cima.
La gente continuava:
"...Che pena!!! Non ce la faranno mai!".

E i ranocchi si stavano dando per vinti tranne il solito ranocchio testardo che continuava ad insistere.
Alla fine, tutti desistettero tranne quel ranocchio che, solo e con grande sforzo, raggiunse alla fine la cima.

Gli altri volevano sapere come avesse fatto.
Uno degli altri ranocchi si avvicinò per chiedergli come avesse fatto a concludere la prova.

E scoprirono che... era sordo!

...Non ascoltare le persone con la pessima abitudine di essere negative... derubano le migliori speranze del tuo cuore!
Ricorda sempre il potere che hanno le parole che ascolti o leggi.
Per cui, preoccupati di essere sempre positivo!

Sii sempre sordo quando qualcuno ti dice che non puoi realizzare i tuoi sogni
.


Ed è così che, anche se non avrò l'aiuto che avevo richiesto, proverò ancora ad affrontare certe sfide, bardata di non poco timore ma dalla voglia di chiudere un capitolo sin troppo lungo e doloroso della mia esistenza.

Oggi avrei tanto voglia di scattarmi una foto: mi piace la luce dei miei occhi. Sarà perché indosso una camicia vintage... per l'esattezza quella che indossava mia madre il giorno del mio battesimo. E mi sento emozionata.

14 commenti:

  1. d'ora in poi sarò sintonizzata solo su post positivi e belli come questo!!! ;-)

    RispondiElimina
  2. Bello trovare persone positive, per una come me che vede il bicchiere sempre mezzo pieno è una gioia! La camicia deve essere davvero bellissima!

    RispondiElimina
  3. Sai...mi hai fatto riflettere... sul fatto che effettivamente le persone che mi circondano non mi hanno mai demoralizzato anzi, mi hanno sempre spronata ad andare avanti ad essere meglio a sognare, dovrei essere sorda nei confronti di me stessa...ecco...mi sento più nei panni di tutta la gente che demoralizzava i ranocchi.

    Fattela la foto!! Così intappoli in un istante la luce dei tuoi occhi e quando ti senti giù guardandola ti ricorderai delle piccole grandi emozioni.

    RispondiElimina
  4. mi sà che quel ranocchio mi somiglia....testone come me!
    il mio motto volere è potere , mi aiuta molto!
    ma come scrive tita, a volte dobbiamo essere sorde con noi stesse....è la cosa più difficile!
    un bacione giò!♥
    ps. emozionante sì....la camicia di mamma♥

    RispondiElimina
  5. hihi, i don't understand this. But i love your layout!


    http://ieatfashiontoday.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. Wallybis cercherò di pubblicarne il più possibile :)

    RispondiElimina
  7. Lillina la camicia è di mamma e anche un po' della me bambina. Mi ha resa felicissima avere questo regalo da parte sua :)
    Come dicevo a Wallybis, cercherò di pubblicare più spesso sotorielle di questo genere

    RispondiElimina
  8. Tita avevo la fotocamera scarica e non ho memory card nel telefonino per poter farne una :(
    Io devo dire che non sono mai stata circondata da persone che mi hanno in modo convinto incoraggiata. Anzi. Per lo più ciascuno pur dicendomi "vai" mi sottolineavano ciò che delle mie decisioni li rendeva in qualche modo infelici o deprivati di qualcosa. Non mi perdonerò mai di aver dato ascolto a queste persone in decisioni davvero importanti

    RispondiElimina
  9. Lovestrawberry ti ho già aggiunta ai preferiti!!! <3

    RispondiElimina
  10. Di persone negative ne ho parecchi attorno a me...ma...credimi...vado oltre...perchè, purtroppo, sono testarda!!!!! ti abbraccio.

    RispondiElimina
  11. Nadi, tanto emozionata... proprio tanto per la camicia.
    Io invece vorrei esser più quel ranocchio... non gli somiglio tantissimo o per lo meno non sempre...

    RispondiElimina
  12. Hi Gabrielle thanks for your compliments :)

    RispondiElimina
  13. Nanà, hai fatto la giusta scelta a decidere di uscire sabato... :)Ti vogli opropositiva, che di gente negativa intorno ne abbiamo parecchia ;)

    RispondiElimina