sabato 26 novembre 2011

Torte di vita

Da venerdì mi ritrovo invischiata in strane "composte":

Composte fatte di legami familiari di cui vengo chiamata, da esterna ma anche da persona di fiducia... un po' come si fa per il quarto uomo quando si parla di calcio, a dire la mia. Autonomie, aiuti, diversità, insicurezze, tempo che passa... Eh, si, mi rendo conto di una cosa: ci sono donne che porteranno sempre i pantaloni nella vita, anche ad ottant'anni... e senza di loro nulla funziona.

Composte fatte di sentimenti contrastanti, di inferiorità, di charme, di "lei non sa chi sono io"... Mi rendo conto anche che ci sono uomini che ragionano in modo per me "strano": evitano di corteggiare una donna o di costruire un futuro con lei se non possono manterne il tenore di vita che essi presumono consono all'amata. Nello specifico: X lascia Y perchè non può comprarle un diamante da seimila e passa euro ad ogni anniversario... senza preoccuparsi di chiederle se sia così vitale per lei avere questo tipo di cadeaux ad ogni ricorrenza significativa... Resto perplessa: per me una storia non si butta via senza spiegazioni se un ipotetico lui non può offrirmi ua condizione economica super blindata. Forse sono io che non so vivere nel mondo.

Composte fatte di cicli e ricli: amori finiti, corna, vendette, amicizie bruciate per denaro... Niente: i sentimenti e i valori, forse (lo spero), non son più il cardine di molte volte.

Composte fatte di das, di righelli usati a mo' di taglierino... così manipolando, parlando, riflettendo, ci si dimentica dei problemi dei grandi.

Composte fatte di "che ne sarà di me" se continuo così.

Magari certe giornate sono un po' come gli ingredienti sani e meno sani di una torta tipo quella che ho appena bruciato in forno. Speriamo che il sapore, nonostante la piccola pannella di bruciato dello zucchero caramellato in superficie, rimanga ottimo e che il palato sappia distinguere ancora l'armonica fusione dei singoli ingredienti.

2 commenti:

  1. com'è la torta?
    tu sai vivere quì, in questo mondo! gli altri si bruciano!!!!!
    volere, volere, volere!!!
    perchè se non regali oggetti costosi non sei nulla?
    perchè chi li brama.....ha delle insicurezze verso se stesso!
    buona domenica giò!
    un bacione♥

    RispondiElimina
  2. Ma si puo' lasciare per questo mi chiedo? Oppure nasconde altro questa scusa?
    Un abbraccio cara G!

    RispondiElimina