sabato 31 dicembre 2011

2011

E che volete che dica? E' sempre la solita storia: affaccendarsi ai fornelli, scegliere un vestito per la serata, farsi le unghie magari, la piega e l'attesa infinita per qualche colpo di spazzola.
Gli isterismi, le follie, i vorrei ma non posso di giorni frenetici ma che ormai sembrano sempre la replica dell'anno prima.

Sono io, me ne rendo conto, che sono diventata apatica nei confronti di una vita appannata. Mi sono appannata anch'io. Saluto quest'anno che se ne va, ricordando quanto di buono mi ha dato.
Non faccio elenchi, non faccio promesse, tanto meno premesse.
Faccio solo un sorriso, come questo, datato 23 maggio 2011

9 commenti:

  1. Tanti auguri Giò! Felice anno nuovo! sei bellissima!

    RispondiElimina
  2. Bella Gio'! Che il 2012 sia per te ricco di tanta serenità, un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Prendere solo il meglio dell'anno appena passato é giá un ottimo inizio.
    Felice 2012 ;)

    RispondiElimina
  4. un sorriso che porterà bene! Auguri!

    RispondiElimina
  5. auguriii bellezza bella foto!

    RispondiElimina
  6. ehi sei troppo carina!

    anche a me le feste "comandate" sanno un po' di routine, è per questo che decido cosa fare "last-minute", senza grandi preparativi. e vedo lì per lì cosa mi portano.

    buon 2012!

    RispondiElimina
  7. e dici poco? con quel sorriso puoi fare tutto!!!!
    non perderlo giò!
    pure io non amo queste feste......un abraccione♥

    RispondiElimina
  8. Gio... senza elenchi, promesse e premesse..... con mille sorrisi belli come questo facciamo in modo di essere meno apatiche??? essere più presenti ecco... vivere davvero.

    RispondiElimina
  9. mi auguro che quel sorriso sia il protagonista di tutto il tuo 2012....
    del resto...
    ce lo meritiamo ;-) !!!
    bacio stella !

    RispondiElimina