martedì 10 gennaio 2012

Volevo un senso

(Dal diario di un ragazzo tedesco)

Volevo latte
ho ricevuto un biberon.

Volevo affetto
ho ricevuto giocattoli.

Volevo imparare
ho ricevuto una pagella.

Volevo parlare
ho ricevuto sapere.

Volevo essere libero
ho ricevuto disciplina.

Volevo amare
ho ricevuto una morale.

Volevo felicità
ho ricevuto denaro.

Volevo una professione
ho ricevuto un posto.

Volevo un senso
ho ricevuto una carriera.

Volevo speranza
ho ricevuto paura.

Volevo vivere...

5 commenti:

  1. Non è mia, Energia, però mi piaceva il senso di questo non saper saziare i veri bisogni che un individuo nutre, rimpiazzandoli con soluzioni "plastificate" e senza sapore vero.

    RispondiElimina
  2. da dove arrivano queste parole? stupende comunque, tristi piene di rancore ma stupende.. Valerie

    RispondiElimina
  3. vorrei vivere e mi sento sempre appesa a un filo..che tristezza..baci, Alina

    RispondiElimina
  4. ciao, Giovanna
    bello ritrovarti!
    potremmo cancellare 'Volevo latte ho ricevuto un biberon'? L'allattamento aritificiale non é mancanza d'amore che io sappia...

    RispondiElimina