martedì 28 febbraio 2012

martedì 28 febbraio 2012

La paura più grande è dimenticare.

Mi sento in colpa quando mi scopro ad essere distratta, coinvolta da altro. Mi sembra di tradirla.
E' stupido, lo so: non ci si può costantemente torturare, lasciarsi pervadere ogni fibra di malinconia, fumo sottileche rende ogni attimo irrespirabile, ogni pensiero offuscato, ogni sguardo incerto, liquido.

Le mancanze non si realizzano mai a pieno.

4 commenti:

  1. Non si dimentica ciò chè radicato nel cuore! bacio

    RispondiElimina
  2. siamo esseri umani.....non macchine!
    un abbraccio giò♥

    RispondiElimina
  3. Lo vorrebbe?
    E soprattutto credi davvero che per dimenticare basti distrarsi un attimo?
    A me i ricordi piombano addosso nei momenti più strani e la mancanza mi morde quando succede qualcosa e mi chiedo, istintivamente, cosa direbbe, come farebbe, se le piacerebbe o no.

    RispondiElimina
  4. Io invece ho il problema opposto... ci sono un sacco di cose che verrei dimenticare e non ci riesco...

    RispondiElimina