mercoledì 4 aprile 2012

Ama e fa ciò che vuoi



Dunque, una volta per tutte, ti viene proposto un breve precetto: ama e fa ciò che vuoi. Se tu taci, taci per amore: se tu parli, parla per amore; se tu correggi, correggi per amore; se tu perdoni, perdona per amore. Sia in te la radice dell'amore; e da questa radice non può derivare se non il bene.

(Agostino di Ippona, Commento alla prima lettera di Giovanni VII, 7-8)

5 commenti:

  1. Siamo esseri sociali che cercano la compagnia e la condivisione dei nostri simili; il voler piacere agli altri costituisce un modo per non sentirsi isolati, per cercare di instaurare rapporti cordiali e, principalmente, soddisfare un bisogno ancora più profondo, come quello di sentirsi accettati .(◕ ‿ ◕)

    RispondiElimina
  2. Quando si parla di umanità, l’idea in fondo riguarda ciò che separa e contraddistingue l’uomo dalla natura. Ma una tale separazione in realtà non si dà: le qualità “naturali” e quelle che si presumono specificamente “umane” sono cresciute insieme inseparabilmente. L’uomo, nelle sue forze più alte e più nobili, è tutto natura e porta in sé questo suo strano carattere...(◕ ‿ ◕)

    RispondiElimina
  3. ...sai che ad Ippona ne sapevano proprio un bel po'!?

    RispondiElimina
  4. l'amore è la radice di ogni cosa....oggi ce n'è veramente poco!
    eppure fa parte di ognuno di noi, ma spesso è stato messo da parte per le cose effimere, materiali di ques'epoca!
    un abbraccio giò♥

    RispondiElimina
  5. Ecco, allora non so se questo è proprio amore, ma almeno è affetto per una persona che esiste, lontana, sconosciuta, ma che ha incrociato la mia strada, e allora BUONA PASQUA cara Giovanna! :-)

    RispondiElimina