martedì 17 aprile 2012

Piccole conquiste







Una soddisfazione finalmente: per una come me che trova ovunque una spada di Damocle pronta a decapitarla, mettere piede in piscina, non senza mille dubbi e ansie, non è stata casa da poco.

Costume intero, ciabattine infradito, una cuffia strampalata e l'angoscia di fare qualche brutta figura... Poi ritrovare quella grinta del "voglio farlo da sola", "voglio imparare", "no, non ho paura ma voglio capire come si fa".
Mini comitato d'accoglienza già sulla soglia d'ingresso, per mettere a proprio agio "quella nuova".
L'avvocato e sua moglie che non mi hanno fatta sentire una "diversa".
La fortuna di dover abbandonare gli occhiali nello spogliatoio, così da non riuscire a vedere nulla se non a pochi centimetri da me.
Sembrano imprese titaniche, sembrano sforzi immensi: sono in realtà grossi scossoni a quelle mille e più barriere psicologiche su cui ho sempre costruito la mia personalità, di cui mi sono fatta schermo e prigioniera parimenti.

Ok: ho sentito un freddo impressionante. Tremavo come una foglia a pelo d'acqua. Avevo il naso e le mani viola: soffro presto il freddo... ma ho trovato la conferma che, infondo, nulla è impossibile. Basta provarci... anche se non sarò mai di certo la nuova Pellegrini!
E' come sentire di avere un nuovo potere, diverso, per affrontare le cose. Una nuova soglia di conoscenza di sé.



“I gesti del nuoto sono i più simili al volo. Il mare dà alle braccia quello che l’aria offre alle ali, il nuotatore galleggia sugli abissi del fondo.” 
(Erri De Luca )

8 commenti:

  1. bè dai è una gran vittoria la tua! complimenti.. ti abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valerie c'è chi consegue record mondiali, chi scala montagne, conclude contratti milionari, chi trova l'amore della sua ita... e chi come me si accontenta (e non è poco!) di entrare in piscina e sculettare impeditamente... come un anatroccolo cieco, ma soddisfatto di aver abbattuto uno "stop" al proprio rapporto armonico con se stessa :)

      Elimina
  2. Tesoro complimenti, è un bel traguardo ! Si dice che dovremmo tutti fare una cosa che ci spaventa al giorno per diventare più forti :) e per superare i limiti che noi stessi ci poniamo !
    Ti abbraccio forte
    La tua #twittamica ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. #tsittamica! che bello troavre un tuo commento (e riuscire a risponderti!) sai che hai ragione? con tutte le cose strane che sto vivendo ultimamente, non faccio che ripetermi che, almeno in linea di principio, un piccolo passo verso la mia "umanità" devo più compierlo ;)
      Proude to be myself :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Kisebaer sai che ti leggo e non riesco a commentarti? :( appena mando linvio al commento (al tuo blog come al 90% di blog che seguo, quando li apro dal pc dell'ufficio) non si pubblica nulla perdo tutto.
      Come stai?

      Elimina
  4. Personalmente adoro nuotare: quindi non posso che farti i complimenti per aver superato questo scoglio.
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arnika ciao :) io non so nuotare, ma è stata una bella conquista aggirare questo ostacolo e quasta atavica

      Elimina