lunedì 28 maggio 2012

Lunedì 28 maggio

La puzza di bruciato del mio dolce cioccolato e noci purtroppo invade ancora la mia casa, quasi allo stesso modo in cui i ricordi di dolcezza e di una vita passata felice inondano di immagini la mia mente.

Rassettando, stirando, oziando un po' non possono non pensare che talvolta il risultato non rende giustizia a tutto quell'amore, impegno, cura, con cui si assembla qualcosa: un dolce, una quotidianità, un sogno.

Non importa se la patina croccante sia tutta un grumo di zucchero troppo caramellato vergognosamente rappreso, non importa neppure se quasi due terzi del mio dolce siano finiti nella pattumiera. Forse non importa neppure se un terzo di quella vita che volevo l'abbia un po' seguito.

Ogni tentativo insegna qualcosa, ogni fallimento è un errore che non ripeteremo più. Ogni memoria felice è un seme di speranza per il futuro.
Che il mio domani, allora, sia un humus fertile, allora, irrorato dalla pioggia di sorrisi di mia madre che è stata l'esempio più bello di amore incondizionato.

Aspettando quel dolce, ieri, fantasticavo ancora su quanto sarei (ammesso che lo sia mai) all'altezza del suo esempio e forte abbastanza per ricordarlo anche lei quell'esempio che ha dato a noi.

Ed oggi è un altro giorno.


Source: google.com.br via Ana on Pinterest

4 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Che buoni...come si fanno? Voglio provarci anchio! :-D

    RispondiElimina
  3. Such a lovely post, I love your blog¡¡
    Take a look and if you want we can follow each others: http://loscaprichosdediana.blogspot.com.es/

    RispondiElimina