mercoledì 13 giugno 2012

Riflessioni


Il decalogo della gioia
(mons. Girolamo Grillo)


Cristo ti chiede di essere un uomo o una donna capace di portare gioia:

1 - ti chiede gli occhi per guardare la realtà del mondo senza chiuderti in te stesso;
2 - ti chiede la mente per escogitare facezie e battute umoristiche onde riuscire a far sorridere chi piange;
3 - ti chiede orecchie per ascoltare e far tuoi i problemi degli altri, dimenticando le proprie amarezze;
4 - ti chiede le spalle per aiutare i tuoi fratelli a portare la croce, senza infastidirti più di tanto di quella che già tu porti;
5 - ti chiede le braccia per sollevare i pesi che gli altri non riescono a rimuovere, temendo di restare schiacciati sotto di essi;
6 - ti chiede i piedi per andare da chi soffre e portare un sorriso;
7 - ti chiede il cuore per amare chi non ha mai ricevuto una carezza e chi si dibatte tra gli affanni;
8 - ti chiede la bocca per pronunciare parole di incoraggiamento e di consolazione al fine di ridare fiducia nella vita;
9 - ti chiede l'intelligenza e la volontà per diventare sale della terra laddove tutto sembra insipido;
10 - ti chiede di non restare indifferente di fronte al fratello che non riesce a venir fuori dalle tenebre in cui si dibatte e di essere per lui come la luce del sole e come l'aria che respiri.

Porterai gioia e calore, ma ricorda di nasconderti sempre come una viola in un grande prato, della quale tutti sentono il profumo, ma che nessuno riesce a trovare.


Al di là del taglio prettamente religioso di queste parole, chi ha lo sguardo puro e un sorriso spontaneo, chi incoraggia e non distrugge, chi più che accumulare per sé condivide con l'altro emozioni, sogni, speranze, parole, idee, non può che vivere più autenticamente.

Quando al mattino guardo fuori il mio cielo non posso non pensare che lo spettacolo, talvolta triste altre decisamente più energizzante, che si offre al mio sguardo sia lì per ricordarmi che le cose più importanti, più autentiche, più vere, sono per tutti, sono gratuite, sono lì per non lasciarci indifferenti gli uni agli altri.

Illusa, forse. Possibile. 

3 commenti:

  1. purtroppo, spesso....ce ne dimentichiamo!
    abbiamo il dono della vita, solo questo non deve lasciarci indifferenti!
    e tu....giò....vivi in maniera autentica!♥

    RispondiElimina
  2. so cuuuteee :)

    http://glamourgirl-bg.blogspot.com/

    RispondiElimina