mercoledì 22 maggio 2013

Cose che accadono

Scrivere era il mio appuntamento quotidiano con me stessa.  Mettere un punto fermo, nero su bianco, tra i tanti puntini di sospensione, le virgole e le parentesi aperte della mia giornata.
Ormai non riesco neppure a fare questo. Frustrazione si somma a frustrazione, rabbia a rabbia, in una equazione dal risultato non sempre matematicamente scontato.
Si, perché se sommi tante insoddisfazioni, non è detto che necessariamente ti riempi di rancore verso il mondo, verso te stesso, la vita o le circostanze che più o meno potrebbero apparire la causa del diffuso malcontento che ti pervade. 
Magari scopri, piano piano, dopo un lento labor limae, che tutto questo "levare" delle emozioni buone e questo "aggiungere" di sentimenti non esattamente positivi lasciano uno spazio grande dentro di te. comeuna fossa, come cratere delle luna, che paciosa ci guarda ogni giorno nascosta dalla luce del sole e ci abbracica di notte, nell'oscurità della sera.
Un cratere, dicevo, un cratere diverso dove trovano posto sensazioni nuove, come la conoscenza dei limiti, l'accoglienza dell'altro, del bene anche picoclo che ti può regalare. Sedimenti di quelli che in molti chiamano "maturità" e che io, in adolescenza, contestavo con ogni forza residua in corpo, appellandola come fragilità. 
Ci sono cose che credevo non avrei mai accettato, compromessi che non avrei mai voluto fare e tra una fitta allo stomaco e un dolore lancinante al cuore, ti riscopri a capire che la vita è qualcosa di diverso da quello che avevi immaginato di scrivere con una bella penna in gel nera lungo le pagine bianche della tua Moleskine nuova. Una per ogni anno.

4 commenti:

  1. anch'io ho una moleskine nuova ogni anno. ma ultimamente ho scoperto che la uso poco. però mi piace sentirla in borsa insieme alla mia penna tratto fine blu.
    tutto cambia nella vita, anche questo tuo stato di cose non durerà per sempre. e splenderà di nuovo il sole e non penserai più al cratere sulla luna....
    la vita è tanto altro ancora..

    RispondiElimina
  2. Magari potessimo scrivere la nostra vita come su una moleskin e plasmarla come volgiamo noi. Oppure no è meglo così. L'imprevisto, il cambiamento ci possono far evolvere!!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  3. every time i visit here is always happy.
    thank you for sharing with this interesting post.
    hopefully benefit. sign of peace

    RispondiElimina
  4. great blog. Please stop by my shop about LBD when you have time. Thank you!

    RispondiElimina