sabato 17 agosto 2013

L'albero carico di frutti



Un maestro stava viaggiando con i suoi discepoli, quando notò che stavano discutendo tra loro su chi fosse il migliore. "Ho praticato la meditazione per quindici anni", disse uno. "Sono stato caritatevole fin da quando ho lasciato la casa dei miei genitori", disse un altro. A mezzogiorno, si fermarono sotto un melo per riposarsi. I rami dell'albero raggiungevano il terreno. "Quando un albero è carico di frutti, i suoi rami si piegano fino a toccare il terreno. Il vero saggio è colui che è umile. Gli stupidi credono sempre di essere migliori degli altri".

(Paulo Coelho, I racconti del maktub)


E' nell'umiltà del cuore che si raccolgono le forze per combattere le più grandi sfide. E' nella fiducia in se stessi che si consolidano i risultati anche più piccoli. 
E' nella preghiera che si trova il contatto con quanto di più puro e profondo è dentro e intorno a noi.

Spesso è solo la paura che ci fa pregare.La preghiera è la semplicità dell'amore che parla.

Preghiera che fa sorgere il sole, preghiera che batte sul muro, qualunque sia il codice, preghiera che sa che dall'altra parte qualcuno ascolta.

Nessun commento:

Posta un commento